23 maggio 2014

Spiedini di pollo e olive alla limetta

La questione dei limoni in Brasile. Si, i limoni! Quelli gialli, belli e profumati che dalle mie parti romane (o burine!) sono praticamente quasi in ogni giardino. Si, quelli per preparare profumate torte, gustosi biscotti, e una varietà infinita di ricette. Beh i limoni in Brasile, o almeno a Rio de Janerio (che il Brasile è troppo grande per generalizzare) non si trovano in tutti gli angoli. Non è difficilissimo incontrarli, ma spesso si scopre che arrivano dall'altra parte del mondo (certe volte proprio dalla Sicilia) o se si è fortunati dal paese al lato (magari dal Cile, che comunque è a non meno di 2000 km). Allora, in quei momenti di "integrità morale" nasce il dubbio etico sul "chilometro zero"! E visto che nel banco della frutta proprio al lato dei limoni (che sono abbastanza cari e che qui certe volte chiamano "limoni siciliani", chissà perchè????) ci sono i ben più comuni "lime" (o limetta), con quella bella buccia verde brillante e parenti stretti dei nostri limoni...ascolto la mia vocina della "compratrice responsabile" e li porto a casa al posto dei limoni gialli.
E questi spiedini saltano fuori quando, leggendo una bella ricettina, decido di rimpiazzare il succo di limone con il succo di limetta. Ma è facile trovare la limetta in Italia? Bah! Forse si!
La ricetta (e l'idea!) arriva dal bel blog di Monique. Come anticipato ho sostituito il limone con la limetta e ho aggiunto un po' di zafferano. La quantità di spiedini dipende dalla grandezza del petto di pollo e dalle dimensioni delle striscioline che riuscite a tagliare.

Ingredienti
- 1 petto di pollo
- olive verdi dolci
- 2 limette (o un limone)
- un cucchiaino di zafferano
- sale q.b.
- pepe q.b.
- olio EVO

Tagliare il petto di pollo in filetti che andranno leggermente schiacciati con il pestacarne. Quindi per ogni filetto tagliare delle striscioline di circa 1-2 cm, della lunghezza delle stesse fettine di pollo e sistemarle in una ciotola. Mescolare succo di limetta, sale, pepe, zafferano e un filo d'olio, e versare il composto sulle striscioline di pollo: per farli "marinare" bene, i filetti devono essere coperti il più possibile dal liquido. Lasciar riposare per circa mezz'ora. Con ogni strisciolina formare uno spiedino, alternando pollo e olive (io non ho snocciolato le olive, ma potete farlo o usare olive già snocciolate). Scaldare un po' d'olio in una padella, abbastanza grande da contenere gli spiedini, e cuocere a fuoco basso fino a rosolare.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...