31 gennaio 2015

Crostata di frolla al limone con crema di limone

A tutto limoneeeeeee! Frolla di limone con crema di limone dal colore giallo limone. Va bene, si è capito, questo post è l'inno al limone (il frutto!). Una crostata da servire assolutamente fredda. Golosa e con un sapore fresco, perfetta per concludere un pranzo d'estate (perché qui continua, incessantemente e senza tregua, questa strana estate con pochissima pioggia).
L'idea era quella di valorizzare i limoni freschissimi e naturalissimi del balcone del mio papà! Visto che, come avevo anticipato pure in un altro post, una chilata buona ha attraversato l'Atlantico con la sottoscritta nell'ultima trasferta. Diciamo che sono "casualmente" caduti in valigia. Eh già, sono decisamente lo "stereotipo da manuale" dell'italiana in trasferta: con la valigia sempre strapiena di cibarie! Prima o poi me la faranno svuotare. Spero più "poi" che "prima". Buon fine settimana!
La ricetta originale la trovate su questo blog. Io ho dimezzato le quantità per preparare una crostata in uno stampo da 22 cm. Ho apportato davvero pochissime variazioni rispetto alla ricetta originale.
È perfetta se preparata il giorno prima e lasciata riposare in frigorifero una notte.
Mi raccomando, il "segreto" di questa bella crostata sta...nei LIMONI (che scoperta!) che devono essere freschi e soprattutto privi di veleni, quindi "biologici". Questo perché nella preparazione, tanto della crema quanto della frolla, si usa la buccia che (ahimé!) è proprio dove si concentrano tutti i veleni dati alla frutta. Quindi (eh lo so, sono ripetitiva ma stavolta è importante!) assicuratevi sull'origine "bio" dei vostri limoni.

Ingredienti
Per la frolla al limone
- 190 gr di farina 00
- 80 gr di burro freddo
- 70 gr di zucchero (meglio se a velo, anche se io ho usato il semolato)
- 2 tuorli (io ho usato uova di 50 gr ciascuna, ma non ho pesato i tuorli)
- la scorza grattuggiata di 2 limoni piccoli
- un pizzico di sale
- 1 uovo (per spennellare)

Per la crema pasticcera al limone
- 500 mL di latte intero
- 150 gr di zucchero semolato
- 30 gr di fecola di patate
- 30 gr di farina 00
- 6 tuorli (sempre di uova di 50 gr)
- la scorza interna di 3 limoni piccoli


Preparazione della frolla. Versare la farina e un pizzico di sale in una ciotola capiente. Quindi formare una fontana e nel mezzo versare i tuorli, lo zucchero e la scorza grattuggiata dei limoni. Sbattere le uova con lo zucchero e la buccia grattuggiata, amalgamando poco a poco tutta la farina. Quindi aggiungere il burro freddo (appena tolto dal frigorifero) tagliato a pezzetti piccoli. Lavorare velocemente il composto con le mani fino a renderlo compatto e elastico. Formare una palla, avvolgerla con la pellicola trasparente e lasciar riposare in frigorifero per almeno mezz'ora. 

Preparazione della crema. Versare il latte in un pentolino capiente e aggiungere le scorze dei limoni. Le scorze non devono essere grattuggiate ma solo tagliate a listarelle grandi, evitando accuratamente di tagliare pure la parte bianca sotto la scorza (che conferisce un sapore amaro). Un consiglio (spassionato) è quello di contare il numero d listarelle di scorza di limone aggiunte nel latte per poterle recuperare tutte una volta pronta la crema. Lasciar intiepidire il latte a fuoco basso senza portarlo a bollore. 
Separatamente montare bene i tuorli con lo zucchero, aiutandosi con le fruste elettriche. Aggiungere un po' alla volta farina e fecola (precedentemente mischiate e setacciate) e continuare a sbattere. Quindi aggiungere il latte, versando a filo sulle uova montare e continuando a sbattere con una frusta.
Trasferire il composto nel pentolino. A questo punto si può trasferire il composto nel pentolino filtrando con un colino, per recuperare le scorze di limone...io, come anticipato, preferisco contare le scorze prima di aggiungerle e recuperarle a fine cottura della crema. Obiettivamente questo mio metodo è più laborioso ma la crema "guadagna" un sapore davvero intenso di limone.
Cuocere la crema a fuoco basso mescolando continuamente e spegnere solo quando si sarà addensata. Lasciarla raffreddare prima di usare.

Preparazione della crostata. Raffreddata completamente la crema, togliere le scorze di limone. A questo punto si può preparare la base della crostata. Recuperare la frolla dal frigorifero e usare i due terzi dell'impasto per formare la base, lasciando da parte la restante. Per preparare la base stendere l'impasto su una spianatoia infarinata e con l'aiuto di un mattarello formare una sfoglia di circa mezzo centimetro di spessore e della dimensione giusta per la vostra teglia (io ho usato una teglia di 22 cm con bordi di circa 3 cm). Foderata la teglia con carta da forno, sistemare sulla carta la sfoglia aggiustando i bordi. Aiutandosi con le dita far aderire la sfoglia alla parete della teglia dando la giusta forma, quindi bucherellare il fondo della sfoglia con una forchetta. A questo punto farcire la crostata con la crema di limone fredda e livellare bene con una spatola o un cucchiaio.
Stendere il resto della sfoglia sul piano infarinato e tagliare delle striscioline della larghezza di circa 1-1.5 cm. Decorare la crostata con le stesse, facendole aderire bene ai bordi.
In una ciotolina sbattere un uovo e spennellare con questo le striscioline e i bordi della crostata. Infornare in forno già caldo a 180 ºC per circa 90 minuti, comunque fino a farla dorare. Lasciar raffreddare e servire.


...se avanza della crostata si può tagliare a fettine, avvolgere nella carta alluminio e congelare. Basta scongelarla qualche ora prima ed è perfetta come dolcetto a fine pasto nei giorni successivi! :-)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...