25 gennaio 2012

Tipi da spiaggia...

Una settimana intensa come questa merita proprio un bel riposino in spiaggia!

E allora tornano rapidi rapidi (visto che a Madrid la spiaggia, oltretutto a gennaio, è un ricordo lontanissimo!) i racconti di viaggio "made in Rio"...
...che ore saranno? Quanti grado ci sono? Il sole "picchierà" forte? Che protezione solare dovrò usare? Il mare è mosso? Si può fare il bagno? Quante domande...e tutte con una risposta puntuale, precisa e comodamente in spiaggia...questa è proprio Rio! 
Beleza! Crema solare in borsa...basta solo decidersi sulla spiaggia...Copacabana, Ipanema, Leblon, Barra da Tijuca,...

E appena si mettono i piedi nella sabbia, fatto qualche metro verso il mare (oceano!!!), ci sarà qualcuno che quasi ci correrà dietro per chiederci se vogliamo affittare un ombrellone e qualche sdraio (meglio chiedere i prezzi!Anche se, abituati a quelli italiani, cederemo presto alla tentazione di tutte le comodità!)...
...basta solo lasciare il nome, e magari iniziare a chiedere una birra ("stupidamente gelada"...mai dimenticarlo!). 
Insomma, io pensavo a un pomeriggio rilassante di "nullafacenza" assoluta! Ma forse questa non è la sola cosa che si può fare in queste spiagge "di città", sulle spiagge di Rio!
È davvero possibile praticare qualsiasi tipo di sport. Al lato della spiaggia, su tutto il lungomare, ci sono chilometri di piste ciclabili o "pattinabili"...in mare le tavole da surf sono tantissime (le onde onnipresenti sono perfette!)...in spiaggia c'è l'imbarazzo della scelta...e se si decide di mettere su qualche muscolo ci sono "mini-palestre" montate quasi ogni 100 metri!

Scelta la spiaggia, scelta la protezione solare, muniti di ombrellone...manca...manca...un'acqua di cocco...
..."piccoli lussi" che bisogna proprio concedersi! Ma l'andarivieni dei simpatici venditori ambulanti è davvero variato! Non si può rinunciare a un pacchettino di "biscoito Globo"...ciambelline leggerissime in versione dolce o salata, basta scegliere! 
E magari bere un "Mate Leão", con o senza limone, dispensato al gusto del consumatore...
E senza fare un passo, solo alzando una mano (sempre che tra un biscoito Globo, una lattina di Skol, o un bicchiere di Mate, si riesca nell'impresa!) arriva anche un buonissimo "steccalecca" di formaggio riscaldado al momento e cosparso, se si desidera, con origano...è "o queijo coalho"! Non si può davvero chiedere di più!
Quante scoperte in un solo pomeriggio sulla spiaggia!


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...