23 gennaio 2014

"Flognarde" di fragole (o "clafoutis" di fragole)

Ultimamente, quando mi ritrovo a preparare una di quelle ricette da tempo nella testa e nella lista, poi mi ripeto spesso la stessa domanda "ma perchè non l'ho mai preparata prima?". In questo caso: sarà che ho sempre finito fragole e ciliegie prima di poter pensare a un dolce? Però oggi era decisamente il perfect day! Giovedi, giorno del mercato ortofrutticolo vicino casa. Un'esplosione di colori e di frutta profumata. Qui è piena estate. E vi assicuro che la quantità di frutta che si vede in questo periodo al mercato è impressionante! Allora questa mattina prima di andare a lavoro, presto presto sono passata al mercato. E sono pure caduta nella "trappola del fruttivendolo". Uno di quei personaggi che al solo passaggio davanti la sua bancarella ti offre metà dei suoi prodotti: impossibile da evitare! E confessiamolo pure (ahimè!): questa mattina "ci sono caduta con tutte le scarpe". Così oltre ad aver comprato cose che non avevo in mente, mi sono fatta "appioppare a prezzo d'oro" pure un "bel" vassoio di fragole. Ma non appena tornata a casa ho scoperto che il "bel" vassoio era una truffa vera e propria. E che le fragole dovevano essere consumate prima di fine giornata. Forse questa mattina ero ancora mezza addormentata...ahiiii come detesto quando dal fruttivendolo "mi fregano sotto il naso"! Tutto questo giro di parole per dire che le fragole non le potevo certo buttar via. Così ho deciso di preparare un flognarde. Eh già! Ho appena scoperto che si parla di clafoutis solo se si usano le ciliegie, mentre usando lo stesso impasto con un altro tipo di frutta (tipo le fragole) si dovrebbe parlare di flognarde, appunto.
Dolce francese, della tradizione contadina...si trovano nel web tantissime varianti: con o senza burro; con la panna o col latte; con la farina di mandorle o senza...
...io ho adottato la versione di Belinda e ho tralasciato pure la vanillina. È davvero rapida la preparazione, basta solo un po' di pazienza per montare uova e zucchero ed il gioco è fatto.

Ingredienti
- 3 uova
- 200 gr di latte
- 120 gr di farina (io ho usado farina 00, che era quella che aveno in casa)
- 90 gr di zucchero semolato
- fragole q.b.
- zucchero (a velo) per guarnire

Lavare le fragole e asciugarle bene (senza schiacciarle). Quindi tagliarle a metà e disporle su uno stampo di ceramica precedentemente imburrato dove verrà successivamente versato il composto. La quantità di fragole da disporre sul fondo depende dai gusti (io ho usato 7 fragole grandi per uno stampo di 22 cm). 
In un recipiente sbattere bene le uova con lo zucchero per almeno 5-10 minuti con le fruste elettriche. Quindi aggiungere, alternando un po' alla volta, latte e farina, mescolando bene gli ingredienti con una paletta di legno. Versare il composto (che risulterà molto liquido) sulle fragole precedentemente sistemate negli stampi imburrati. Infornare a 180 ºC (formo preriscaldato) per circa 30 minuti. Lasciar raffreddare e spolverizzare con lo zucchero a velo. Si può servire sia tiepido che freddo.

Per avere un'idea approssimativa, con le quantità indicate si riempino due stampi di 22 cm di diametro oppure, come ho fatto io, uno stampo da 22 cm e vari stampini più piccoli. 


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...