30 gennaio 2014

Panna cotta al cioccolato al latte: errore con sorpresa

L'effetto della foto non era affatto voluto: è stato decisamente un errore di preparazione con sorpresa! Probabilmente non avrei dovuto pubblicare questo post. Ma considerando che la panna cotta era davvero buona, che credo di aver capito dove è stato "l'errore" e che il risultato finale è divertente...vi lascio foto e ricetta! Buon giovedì, che siamo già al giro di boa di questa settimana che è volata via.
La ricetta originale, in portoghese la trovate qui, sul blog di Stêfania. È sempre l'altra Stefania, non io! Questo blog mi appassiona e con la scusa studio anche un po' di portoghese!
nella ricetta originale non si osservano due differenti strati. mentre, a sorpresa, quando ho tolto dagli stampini la panna cotta ho notato che, nel mio caso, si era depositato del cioccolato sul fondo e una volta capovolto sul piatto ho ottenuto una panna cotta a due strati. Probabilmente quando ho aggiunto la cioccolata allla miscela di panna e latte c'era una differenza di temperatura tra i due (cioé la panna era più calda, mentre il cioccolato era già abbastanza freddo). Così aggiunta successivamente la gelatina fredda, per alcuna ragione la cioccolata deve aver precipitato rapidamente prima di solidificare....vabbé insomma, forse ho esagerato con le spiegazioni "chimico-fisiche" (deformazione professionale?!?). era solo per aggiungere 

Ingredienti
- 400 gr di panna fresca
- 100 mL di latte
- 80 gr di zucchero semolato
- 100 gr di cioccolato al latte
- 4 fogli di gelatina
- cioccolato per guarnire q.b.

Sciogliere il cioccolato a bagno maria. Nel frattempo lasciare in ammollo in acqua fredda i fogli di gelatina per circa 10 minuti, quindi strizzarli. In un pentolino versare la panna, il latte e lo zucchero. Far riscaldare a fuoco medio fino a sciogliere bene lo zucchero, quindi aggiungere la gelatina e il cioccolato sciolto a bagno maria. Mescolare bene. Versare il liquido in uno stampo unico o, come ho fatto io, in vari stampini piccoli da porzione. Conservare in frigorifero per almeno una notte e prima di servire guarnire con scagliette di cioccolato. 


P.S. Nella ricetta originale non si osservano due differenti strati. Mentre, a sorpresa, quando ho tolto dagli stampini la panna cotta ho notato che, nel mio caso, si era depositato del cioccolato sul fondo, ottenendo una panna cotta a due strati. Probabilmente quando ho aggiunto la cioccolata alla miscela di panna e latte c'era una differenza di temperatura tra i due composti (cioè la panna era più calda, mentre il cioccolato era già abbastanza freddo). Così aggiunta successivamente la gelatina fredda, per qualche ragione la cioccolata è precipitata rapidamente sul fondo dello stampino prima di solidificare. Vabbé, insomma, forse sto esagerando con le spiegazioni "chimico-fisiche" (deformazione professionale?!?). Era solo per spiegarvi perchè questa panna cotta era a doppio strato.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...