13 aprile 2014

Quadratini di timballo di verdure e ricotta

Questi "sfizietti" qui hanno tutto il sapore di casa. Improvvisamente, dopo aver trascorso un sabato pomeriggio cucinando una miriade di piccole cose e evitando pure di assaggiare tutto, arriva la sera e decido di tagliare il timballo ormai freddo e decorarlo con le striscette di peperoni e gli stuzzicadenti. Poi ne assaggio uno. Beh, probabilmente il mio viso meritava uno scatto. La mia mente riavvolge il nastro degli eventi e improvvisamente mi ritrovo a casa della nonna, a 10000 km da qua, con un salto indietro di almeno dieci anni. Un balzo nello spazio e nel tempo con quella sensazione "proustiana" che fa chiudere gli occhi e risveglia ricordi che passano come un film rapidissimo nella testa! Ora, per avere la stessa sensazione, probabilmente dovevate avere una nonna che sfornava estivi timballi di verdure varie...in alternativa, potete cimentarvi comunque nella preparazione di questi stuzzicanti antipastini che sono facili da preparare e altrettanto facili da "far sparire"!
La ricetta arriva dal blog di Stefania (un'altra Stefania, non io! Eheheheh!). Invece di preparare tortini separati ho cucinato il timballo (o sformato, fate voi! Ho cercato la differenza tra i due termini, ma mi sono persa tra le definizioni!) in un'unica teglia rivestita con carta da forno. Poi una volta cotto e freddo, l'ho tagliato a cubetti: "stuzzicantissimo"! Si può preparare perfettamente il giorno prima e conservare già impiattato in frigorifero!
Vi riporto gli ingredienti, ma tenete conto che questa può essere adottata perfettamente come "ricetta svuota-frigorifero" magari per "smaltire" quelle verdure che non sapete come cucinare. Quindi potete tranquillamente variare le quantità di tutti gli ingredienti.

Ingredienti
- 100 gr di ricotta (di mucca)
- 30 gr di Parmigiano Reggiano (nella ricetta originale 50gr)
- 30 gr di pecorino romano (nella ricetta originale non è aggiunto)
- 1 uovo
- 1 zucchina (media)
- mezza melanzana
- 1 patata (media)
- una diecina di foglie di basilico fresco
- mezzo peperone rosso e mezzo verde per guarnire
- 1 spicchio d'aglio
- olio EVO q.b.
- sale q.b.

Tagliare a strisce sottili i peperoni. Sistemare le listarelle in una padella assieme allo spicchio d'aglio e aggiungere un po' d'acqua (più o meno un bicchiere). Coprire e far cuocere fin quando le listarelle risulteranno morbide (in caso, se ci riuscite e avete voglia/pazienza, potete togliere la pelle dalle striscioline di peperone a fine cottura). Durante la cottura sarà necessario aggiungere sempre un po' d'acqua per evitare di bruciare le listarelle. In aternativa potete cuocere i peperoni anche al forno.
In un pentolino far bollire la patata. Separatamente tagliare zucchina e melanina a cubetti e cuocere in una padella aggiungendo un filo d'olio e un pizzico di sale. Una volta pronte, spegnere e far raffreddare.
In una ciotola schiacciare bene la patata con la forchetta. Aggiungere l'uovo, la ricotta e il parmiggiano e mescolare bene. Quindi aggiungere il basilico tritato con un coltello e le verdure a cubetti (meno i peperoni). Aggiustare di sale e trasferire l'impasto in uno estampo per plum-cake (di quelli rettangolari, ma potete usare uno stampo qualsiasi che avete in casa, naturalmente non troppo grande) foderate con carta da forno, e trasferire il composto. Cuocere in forno preriscaldato a 220 ºC per circa 20-30 minuti. Quindi sfornare e lasciar raffreddare. Una volta freddo togliere dallo stampo, tagliare a quadratini e sistemare su un piatto da porzione. Guarnire con qualche strisciolina di peperone e uno stuzzicadente. Possono estere serviti tiepidi, ma sono buonissimi anche freddi.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...