07 aprile 2014

Schiacciatina al rosmarino

È tempo di pranzi e pranzetti qui in casa, è arrivata la primavera (ops!) l'autunno da queste parti (primavera, autunno...ma tanto sembra quasi la stessa cosa! Strano davvero, ma credo proprio di aver perso le mezze stagioni!) e ha ri-portato voglia di sperimentare e, soprattutto, fotografare. Ho una luuuunga lista di ricettine, trovate qua e là durante i miei "tour" virtuali. Una lista talmente lunga che ho l'impressione che i fine settimana in cucina andranno avanti fino al prossimo Natale...a meno che (eheheh!) nello stesso fine settimana non decida di avviare una sperimentazione multipla e, perchè no, "usare" i miei invitati come cavie! Ma no, dai! In fin dei conti i miei esperimenti ai fornelli non sono poi cosí catastrofici. Oltretutto la maggior parte delle volte seguo quasi alla lettera ricette di "blogghiste" affermate! :-)
La ricetta di queste schiacciatine arriva in direttissima dal bel blog di Monique (beh, io le ho ribattezzate "schiacciatine", ma insomma "schiacciatine", "sfogliatine" o "crackers"...). Rapidissime da preparare, sono un vero sfizio. Come racconta anche Monique, sistemate lì sul tavolo in modo quasi anonimo, magari nella cesta del pane, tra una chiacchiera e l'altra andranno a ruba. E non vi sto a raccontare con che velocità spariscono dal tavolo se le sistemiamo vicino a una cremina di formaggio o di verdure! Preparatene in quantità se gli ospiti sono più di dieci e le chiacchierate sono animate!
Come dicevo la ricetta arriva dal blog di Monique. Nel mio caso, non avendo in casa la macchina per la pasta fresca ho steso le sfoglie semplicemente con il mattarello. basta solo un "pizzico" in più di pazienza.

Ingredienti
- 150 gr di farina 00
- 2 cucchiai di olio EVO
- 4 cucchiai di olio di semi (io ho usato di girasole)
- 50 mL di acqua tiepida
- rosmarino q.b. (io ho usato rosmarino secco, un paio di cucchiai abbondanti)
- sale q.b.

In una ciotola mescolare la farina con gli oli. Aggiungere l'acqua un po' alla volta (la quantità di acqua da aggiungere all'impasto dipende molto dal tipo di farina usata. Nel mio caso, infatti, ho dovuto aggiungere qualche cucchiaio in più. Bisogna andare un po' a occhio!), quindi il rosmarino (anche le quantità del rosmarino possono variare, dipendentemente dai gusti. Potete usare anche quello fresco). Lavorare bene l'impasto fino ad ottenere una palla liscia e morbida (come ho detto, se necessario aggiungere qualche cucchiaio d'acqua). Avvolgere l'impasto nella pellicola trasparente e lasciar riposare in frigo un'oretta (io l'ho lasciato qualche ora in più, ma è lo stesso).
Quindi dividere l'impasto in due e, su un piano di lavoro infarinato e con l'aiuto del mattarello, stendere l'impasto fino ad ottenere sfoglie sottili (si può usare anche la macchina della pasta!). Sistemare le sfoglie su una teglia coperta con carta da forno e infornare a 250 °C per una diecina di minuti (le sfoglie devono essere dorate). Sfornare e cospargere con sale (io ho usato sale fino, potete cospargere anche con sale grosso prima di infornare). Lasciar raffreddare, spezzarle e servire.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...