21 aprile 2014

Torta "tipo pasqualina": con rucola e pasta brisée

Un post dell'ultimo momento, tra Pasqua e Pasquetta, che qui è ancora domenica mentre nel Vecchio Continente il post arriva a notte inoltrata. Tanti auguri di Buona Pasqua in compagnia (reale o virtuale!) delle persone più care. Eh già...io ho trascorso qualche ora di "chiacchiera via skype", con i miei e il fratello, e la domenica è davvero volata via. E mentre la compagnia era "digitale", la colazione e il pranzo di Pasqua sono stati più che reali...ufff! Tutto buonissimo, ma da domani a "stecchetta". Beh, facciamo da dopodomani.
Una torta "tipo pasqualina". Ho scritto "tipo" perchè cercando in rete ho visto che la versione tradizionale, genovese, è ben più complicata. Per esempio, al posto della ricotta è usato un formaggio molto leggero, tipo quagliata, chiamato "prescinseua". Inoltre dovrebbe essere preparata con le bietole e con una pasta molto fina ottenuta per sovrapposizione di ben 33 fogli (per affinità con gli anni di Gesù!). Da queste parti è già difficile trovare le bietole, immaginiamoci la prescinseua! Quindi la mia versione è davvero un "tipo" torta pasqualina. Ma l'effetto è davvero bello, e devo dire proprio buona. Oltretutto se non la consumate tutta durante la colazione di Pasqua, avete il pranzo pronto per la scampagnata di Pasquetta, visto che è buona tiepida ma anche fredda!

L'idea della ricetta arriva dal blog di Mysia (sul suo blog trovate la ricetta con le foto passo a passo). Io ho usato rucola al posto degli spinaci, un po' meno ricotta, meno uova, e ho sostituito il pepe con la noce moscata, ma insomma è questione di gusti.

Ingredienti 
Per la pasta brisée
- 200 gr di farina 00
- 100 gr di burro morbido (a temperatura ambiente)
- 50 mL di acqua fredda
- 1 cucchiaino di sale

Per il ripieno
- circa 400 gr di rucola pulita (potete usarne di più o di meno, dipende dai gusti)
- 200 gr di ricotta di vacca
- 4-5 cucchiai di pecorino romano grattuggiato
- 1 pizzico di noce moscata
- 2 uova
- sale q.b.
- latte q.b.

Per la pasta brisée - In un recipiente capiente versare la farina. Nel mezzo sistemare il sale e il burro morbido tagliato a pezzetti. Sarà necessario lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto granuloso. A questo punto, continuando ad impastare, aggiungere un po' alla volta l'acqua fredda. Impastare per qualche minuto fino a far assorbire completamente l'acqua ed ottenere una palla compatta che andrà avvolta con pellicola trasparente e sistemata in frigorifero per almeno mezz'ora (io ho preparato la pasta brisée la mattina e l'ho usata nel pomeriggio).

Per la torta - Lessare la verdura in abbondante acqua bollente, quindi scolare e strizzare bene (bisogna eliminare il più possibile tutta l'acqua di cottura). Lasciar raffreddare, poi sminuzzare.
In una ciotola versare la ricotta, un uovo, il pecorino, un pizzico di noce moscata, mescolare e aggiustare di sale. Quindi aggiungere la rucola sminuzzata e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. 
Riprendere l'impasto della pasta brisée già preparato e dividerlo in due parti. Su un piano infarinato stendere le due parti di pasta brisée per ottenere due sfoglie. 
Foderare uno stampo (io ho usato uno di ceramica da cm) con carta da forno, quindi sistemare una sfoglia di pasta brisée (lasciando da parte l'altra per la copertura), lasciando fuoriuscire parte della sfoglia dai bordi sello stampo. Versare sulla sfoglia l'impasto di ricotta e verdura. Nel mezzo, con un cucchiaio, formare una cavità (facendo attenzione a non forare la sfoglia) e adagiare un uovo sgusciato facendo attenzione a non rompere il tuorlo.
Ricoprire con l'altra sfoglia di pasta brisée e chiudere bene i bordi sigillando con la sfoglia della base. Bucherellare la superficie con una forchetta e spennellare con un po' di latte. Infornare in forno preriscaldato a 180 ºC per circa 45 minuti (la torta dovrà avere un bel colore dorato). Servire tiepida o anche fredda.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...