03 luglio 2014

Gnocchi alla zucca con burro e salvia

"Giovedì gnocchi"...si dice a Roma (e dintorni!). E allora oggi gnocchi! Forse presentare un piatto di gnocchi alla zucca, con condimento di burro e salvia, il tre di luglio può non sembrare "di stagione", ma da questa parte di mondo è inverno e al mercato saltano fuori zucche, pere, cachi, etc etc...e io mi adatto! Magari la prossima volta darò "un colpo al cerchio e uno alla botte" (giusto per rimanere in tema di sabiduria popolare!) e cercherò di preparare un gelato ai cachi o una insalata di pere, adattandomi ai prodotti locali e rimanendo con la testa nell'emisfero nord. Perchè vi assicuro che convincersi che è inverno in pieno luglio non è facile.
La ricetta è tratta dal bel blog di Sabina. Rispetto alla ricetta originale ho cotto la zucca al vapore, invece che nel forno (che era occupato con un bel dolcetto!). L'unico problema è che durante la cottura la zucca assorbe acqua e, di conseguenza, bisogna aggiungere più farina durante la preparazione dell'impasto degli gnocchi. La quantità di farina indicata in questa mia ricetta è davvero approssimativa. Può essere necessaria una quantità maggiore o minore di farina dipendentemente dalla quantità d'acqua assorbita da patate e zucca. L'importante è non aggiungerne troppa, per non formare gnocchi troppo duri. Indicativamente posso dirvi che l'impasto deve rimanere morbido e anche un po' appiccicoso.

Ingredienti
Per l'impasto degli gnocchi
- 200 gr di zucca cotta al vapore
- 200 gr di patate lesse
- 150-200 gr di farina 00
- 1 uovo
- noce moscata q.b.
- sale q.b.
Per il condimento
- burro q.b. (circa 50 gr)
- salvia q.b. (5-6 foglie)
- parmigiano grattuggiato

Sbucciare le patate e lessarle. Tagliare la zucca a fettine non troppo sottili e cuocerla a vapore. Far raffreddare zucca e patate lesse, quindi schiacciare entrambe con lo schiacciapatate. In una ciotola impastare la zucca e le patate schiacciate con la farina, l'uovo, un pizzico di sale, una grattuggiata di noce moscata. L'impasto deve rimanere morbido, e sará anche un po' appiccicoso. È imporatnte non esagerare con la quantità di farina per ottenere gnocchi morbidi.
Su una spianatoia infarinata formare dei bastoncini con l'impasto e tagliare in piccoli pezzetti. 
Per preparare gli gnocchi, con ogni pezzetto d'impasto formare una pallina che, appoggiata su un piano, va schiacciata, facendo poi pressione con un dito nel mezzo per creare una sorta di buchetto (date un'occhiata qui). Altra idea riguardo la forma degli gnocchi la potete trovare proprio nel blog di Sabina, altrimenti potete rigarli con una forchetta. Tutti "stratagemmi" per ottenere gnocchi che assorbono meglio il condimento.
Preparati gli gnocchi, far bollire l'acqua in una pentola capiente e salare. Quando inizia il bollore versare gli gnocchi (io li verso uno a uno, perchè essendo molto morbidi si rischia di farli attaccare tirandoli tutti assieme) e con un mestolo-colino recuperarli quando vengono a galla e versarli in un piatto fondo da portata.
Durante la cottura degli gnocchi far sciogliere il burro e la salvia tagliata a pezzetti, senza far bruciare il burro ma facendolo colorire. Versare burro&salvia sugli gnocchi (o se preferite potete versare gli gnocchi sul condimento e mescolare nel pentolino a fuoco basso), spolverare con parmigiano e servire.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...