03 novembre 2014

Pane alla zucca con cioccolato, uvette e prugne secche

Sembra che l'arancione "stimoli" serenità, allegria, entusiasmo, ottimismo, voglia di vivere, positività, azione liberatoria e sinergia fisica e mentale. Quando a colazione ho mangiato questo bel pane alla zucca tutto arancione, ho chiuso gli occhi per un attimo cercando tutte queste super-mega-fantastiche-meravigliose proprietà: probabilmente qualcuna la trasmette davvero. 
Continuo gli esperimenti cromatici in cucina e approfitto di tutti i benefici dell'arancione-zucca. Questo pane è proprio buono. Direi perfetto per colazione.
La ricetta originale di questo pane buonissimo è quella di Mila. Per esigenze di dispensa e di attrezzi, l'ho trasformata un po'. 
Ho usato la classica farina 00 piuttosto che farina di manitoba (che non avevo!), il che ha richiesto meno quantità di acqua. In generale, le quantità di acqua variano tantissimo con il tipo e la marca di farina a disposizione! Inoltre in questa ricetta si usa la zucca cotta al forno che può mantenere più o meno acqua, quindi la quantità di acqua aggiunta può variare sensibilmente. Ho anche usato più lievito (15 gr, praticamente un cubetto, invece dei 10 gr suggeriti nella ricetta originale!). Inoltre, con l'idea di preparare un pane "per colazione" tendente al dolce, non ho aggiunto sale. Infine ho sostituito parte della cioccolata (non avevo le gocce quindi ho usato scaglie di cioccolata fondente) con frutta secca, in particolare uvette e prugne.
A dire il vero c'è stato pure un cambio di "metodo di cottura". Invece delle ciotoline con coperchio ho usato uno stampo classico da plum-cake, ottenendo una forma tipo "pane in cassetta". Però, visto che nella ricetta originale Mila preparava dei paninetti, ho lasciato da parte un po' d'impasto e ho preparato anche io dei micro-panini, cotti su una teglia normale da forno dopo la lievitazione.
Insomma una piccola rivoluzione. Buonissimi i micro-panini, fantatisco il pane tagliato a fette. Da riprovare entrambi. Di seguito la mia lista di ingredienti e la procedura.

Ingredienti
- 500 gr di farina 00
- 250 gr di polpa di zucca cotta al forno e schiacciata con la forchetta
- 150 gr di acqua tiepida
- 50 gr di scaglie di cioccolato fondente
- 50 gr di uvette
- 6 prugne secche tagliate a pezzetti
- 15 gr di lievito di birra
- 1 cucchiaino di zucchero
- farina q.b. per l'impasto

In una ciotola capiente versare 1/3 della quantità d'acqua indicata (circa 50 gr) e in questo sciogliere bene il lievito  e lo zucchero mescolando con un cucchiaio. Lasciar riposare per circa 10 minuti.
Quindi aggiungere la farina, la polpa di zucca e un po' alla volta l'acqua. Impastare bene fino ad amalgamare bene tutti gli ingredienti e se necessario aggiungere altra acqua. L'impasto deve risultare morbido ma non troppo appiccicoso. Coprire la ciotola con la pellicola trasparente e lasciar lievitare per almeno 4 ore a temperatura ambiente. 
Considerando che qui (in Brasile!) fa caldo la temperatura ambiente sono circa 20-25 °C. In alternativa, come suggerisce Mila, sistemare la ciotola nel forno con la lampadina accesa (dovrebbe bastare). Inoltre è possibile lasciar lievitare l'impasto più tempo: 4-5 ore a temperatura ambiente, quindi in frigorifero una notte, riprendere l'impasto il giorno successivo e lasciare fuori dal frigo almeno un'oretta prima di procedere.
Trascorso il tempo indicato, versare l'impasto su un piano infarinato. Aggiungere le uvette, la cioccolata e le prugne secche tagliate a pezzetti. Impastare qualche minuto.
Per preparare un pane grande e qualche paninetto, dividere l'impasto in 2/3 e 1/3. La parte più piccola (quella da 1/3) può essere ridiviso in micro-panini delle dimensioni desiderate (io li ho preparati davvero piccolini, quasi da un solo boccone).
Per ogni porzione d'impasto, seguendo la ricetta originale, fare delle "pieghe di tipo 1", cioè portare il alto destro dell'impasto verso il centro, poi sovrapporre il lato sinistro, schiacciare e ripetere le pieghe. Sistemare le porzioni d'impasto nelle teglie coperte con carta da forno. Io ho messo la porzione più grande d'impasto (allungandola un po' con le mani!) nella forma da plum-cake e le più piccole, a forma di micro-panino, su una teglia da forno. Coprire le teglie con uno strofinaccio umido e lasciar lievitare per almeno un paio d'ore (l'impasto deve raddoppiare).
Cuocere in forno preriscaldato a 190 °C per circa 40-45 minuti (fare la prova dello stuzzicadente prima di togliere dal forno).

P.S. Per ottenere 250 gr di zucca cotta al forno è necessario usare circa 400 gr di zucca già pulita, senza semi e senza filamenti. Per la cottura al forno, tagliare la zucca a fettine e cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per circa 40 minuti o fin quando le fettine di zucca risulteranno morbide (il tempo di cottura dipende dallo spessore delle fette).


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...