09 agosto 2014

Fettuccine con pesto quasi "alla trapanese"

Non so perchè ma d'estate "saltano fuori dal cilindro" piattini dell'ultimo minuto che meritano il loro spazio nel taccuino delle ricette. È necessario lasciarle tra gli appunti per ricordare sempre che esistono combinazioni facili facili, rapide rapide, e gustose gustose (e scusate le ripetizioni). Combinazioni che fanno nascere il sorriso e riportano il buonumore. Questa "combinazione" speciale è della mia mamma e per la mia mamma, che è capace di improvvisazioni geniali mescolando ingredienti "incontrati" tra il balcone e il frigorifero, senza usare porzioni, misurini e bilancini. Questa ricetta è rimasta nascosta tra gli appunti per tanto tempo, praticamente un anno. Ma oggi, che è il compleanno della mia mamma la dedico a lei.
È un pesto "quasi alla trapanese". Noi l'abbiamo preparata e mangiata, per poi scoprire che è una combinazione d'ingredienti antica, che ha una sua storia di viaggi, passaggi e commerci tra Genova e Trapani. Una di quelle belle storie nata senza pensarci troppo. Un'improvvisazione insomma. Buon fine settimana.
E visto che arriva dal taccuino degli appunti e preparata in una calda giornata d'estate, va ripetuta secondi i gusti personali. Vi lascio una lista degli ingredienti senza scrivere le quantità. Il pesto ottenuto può essere più o meno verde dipendentemente dalla quantità di basilico e pomodori usati.

Ingredienti
- Fettuccine (io ho usato "paglia e fieno")
- Pomodori pachino freschi
- Un mazzetto di basilico fresco
- Mandorle (con la buccia)
- Pecorino grattuggiato
- Aglio
- Olio EVO
- Sale

Cuocere le fettuccine in abbondante acqua salata bollente. Nel frattempo preparare il pesto versando nel mixer le mandorle, i pomodori (lasciare qualche pomodorino da parte per la decorazione), il basilico (lasciare qualche foglia da parte per decorare), uno spicchio d'aglio sbucciato, un'abbondante manciata di pecorino grattuggiato, un filo d'olio e un pizzico di sale. Frullare bene tutti gli ingredienti, e se necessario aggiungere qualche cucchiaio dell'acqua di cottura della pasta per amalgamare bene gli ingredienti del pesto. 
Trascorso il tempo di cottura della pasta (indicato sulla confezione), scolare la pasta e versarla di nuovo nel tegame assieme al pesto. Mescolare bene e distribuire nei piatti da portata. Decorare con i pomodori pachino tagliati a metà e qualche foglia di basilico.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...