17 marzo 2015

Torta rovesciata alla carambola (o Pizza battuta alla carambola)

Torno su questi schermi con...la carambola. Lo ammetto, certe volte vado in loop. Per giorni non ne esco, volendo approfittare dello stesso ingrediente fino ad esaurimento scorte. Ecco, diciamola tutta, il problema è che le scorte iniziali di solito sono così grandi che devo inventarmi sempre qualcosa per smaltire il tutto prima di veder cestinato il bottino.
Stavolta ho usato la carambola per decorare e rallegrare la mia colazione dolce, con tutte quelle stelline. Visto che tutte le mattine è onnipresente il mio tazzone da inzuppo con latte e caffé, devo inventarmi "il materiale da inzuppo". Le torte rovesciate (o pizze battute) sono quasi entrate nel primato, se non altro per la rapidità e facilità con cui si preparano. Ho "rovesciato" pizze battute con mango, ananas, arance...certi altri esperimenti non sono stati neanche pubblicati. Temo sempre di essere ripetitiva. Probabilmente lo sono. Ma in fondo questo è il mio "diario di cucina" e mi sento "autorizzata" ad appuntare tutte le "variazioni sul tema", soprattutto quando ben riuscite come questa! L'effetto stella è davvero carino. La carambola come decorazione regala allegria! Buon martedi.

Tranne la variazione "frutta", gli ingredienti e la preparazione sono praticamente gli stessi di esperimenti precedenti. Stavolta ho solo diminuito leggermente la quantità di zucchero e devo dire che il dolce non ne ha affatto risentito. Inoltre ho montato le uova intere assieme allo zucchero e l'impasto è risultato davvero spumoso e la torta morbidissima.

Ingredienti
Per l'impasto
- 5 uova medie (da circa 50 gr ciascuna)
- 200 gr di farina 00
- 180 gr di zucchero
- 12 gr di lievito chimico
- la buccia grattuggiata di 1 limone
Per il caramello con la frutta
- 2 cucchiai di zucchero
- 2 cucchiai d'acqua
- 2 cucchiai di succo di limone
- 2 carambole medie

Lavare e tagliare le carambole a fette, dello spessore di circa mezzo centimetro. Nel recipiente dove si cuoce il dolce (io ho usato una classica forma da ciambellone), versare due cucchiai d'acqua, due di succo di limone e due di zucchero, quindi sistemare le fette di carambola (senza sovrapporre). Su un fornello lasciar caramellare a fuoco basso, facendo attenzione a non far bruciare lo zucchero. Sono sufficienti un paio di minuti.
In una ciotola montare bene le uova con lo zucchero per almeno 10 minuti. Aggiungere poco alla volta la farina, precedentemente mescolata con il lievito. Amalgamare bene gli ingredienti con l'aiuto di una spatola di legno e facendo movimenti dal basso verso l'alto (per non smontare le uova). Infine aggiungere la buccia grattuggiata di limone e amalgamare.
Versare l'impasto sulle fette di carambola caramellate, facendo attenzione a non spostarle. Cuocere, in forno preriscaldato a 180 ºC, per circa 45 minuti (fare la prova del stuzzicadente prima di sfornare). Togliere dal forno, far raffreddare per 10 minuti, quindi con un coltello staccare il dolce dalle pareti della teglia e capovolgere su un piatto.


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...